logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Dicembre  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Cittadinanza

CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA ITALIANA A CITTADINI STRANIERI CONIUGATI CON ITALIANI
 
Lo straniero coniugato con un cittadino/a italiano/a e residente legalmente in Italia da almeno 2 anni dalla data del matrimonio o 1 anno in presenza di figli nati o adottati dai coniugi, o se residente all'estero,  dopo tre anni dalla data del matrimonio, purché nei predetti periodi non siano intervenuti scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili del matrimonio e non sussista separazione legale.
 
La domanda di cittadinanza va presentata alla Prefettura del luogo di residenza debitamente compilata sull'apposito modello A e va apposta una marca da bollo da Euro 16,00.
Lo straniero che risiede all'estero, può presentare domanda, dopo tre anni di matrimonio, all'Autorità Consolare competente.
 
Documentazione richiesta
  • estratto dell'atto di nascita da richiedere nel paese di origine completo di tutte le generalità (esclusa l'ipotesi di nascita in Italia), debitamente tradotto e legalizzato;
  • solo per la Nigeria dichiarazione statutaria di età tradotta e legalizzata;
  • certificato penale del Paese di origine, debitamente tradotto e legalizzato;
  • fotocopia della carta d'identità valida;
  • fotocopia del permesso o della carta di soggiorno;
  • ricevuta del pagamento del contributo di euro 200.

CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA ITALIANA A CITTADINI STRANIERI RESIDENTI IN ITALIA

  • Lo straniero non comunitario che risiede legalmente da almeno 10 anni nel territorio italiano;
  • Il cittadino di uno Stato membro della Comunità Europea se risiede legalmente da almeno quattro anni nel territorio italiano;
  • L'apolide e il rifugiato politico che risiede legalmente da almeno 5 anni nel territorio italiano;
  • Lo straniero del quale il padre o la madre o uno degli ascendenti in linea retta di secondo grado sono stati cittadini per nascita, o che è nato nel territorio della Repubblica e, in entrambi i casi, vi risiede legalmente da almeno 3 anni;
  • Lo straniero maggiorenne adottato da cittadino italiano che risiede legalmente nel territorio italiano da almeno 5 anni successivamente all'adozione;
  • Lo straniero che ha prestato servizio, anche all'estero, per almeno 5 anni alle dipendenze dello Stato Italiano. 
La domanda di cittadinanza va presentata alla Prefettura del luogo di residenza debitamente compilata sull'apposito modello B e va apposta una marca da bollo da € 16,00.
Lo straniero che risiede all'estero può presentare domanda all'Autorità Consolare Competente.
 
 
Documentazione richiesta
  • estratto dell'atto di nascita da richiedere nel paese di origine completo di tutte le generalità (esclusa l'ipotesi di nascita in Italia), debitamente tradotto e legalizzato;
  • solo per la Nigeria dichiarazione statutaria di età tradotta e legalizzata;
  • certificato penale del paese di origine, debitamente tradotto e legalizzato;
  • fotocopia Mod. CUD o 730 degli ultimi tre anni di lavoro;
  • fotocopia della carta d'identità valida;
  • fotocopia del permesso o carta di soggiorno;
  • ricevuta di pagamento di euro 200.
 
MODULISTICA:
Piazza Garibaldi, 1 - 45012 (RO) - Tel. 042671131 Fax 042671170
Codice Fiscale e Partita IVA: 00197150295 - Codice univoco: UFY010
www.comune.arianonelpolesine.ro.it
PEC:
protocollo.comune.arianonelpolesine.ro@pecveneto.it