logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Agosto  2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
             

Elettorale

Elezioni 2014

Pubblicazione risultati elettorali Elezioni 2014

ELEZIONI DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL'ITALIA

RISULTATI_EUROPEE_2014.pdf  RISULTATI_EUROPEE_2014.pdf  

PREFERENZE_EUROPEE_2014.pdf  PREFERENZE_EUROPEE_2014.pdf  

 

 

ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE

RISULTATI_COMUNALI_2014.pdf  RISULTATI_COMUNALI_2014.pdf  

PREFERENZE_COMUNALI_2014.pdf  PREFERENZE_COMUNALI_2014.pdf 


ALBO GIUDICI POPOLARI

L'iscrizione consente di poter essere sorteggiati come giudici popolari nei processi di 1° e 2° grado presso le Corti d'Assise e d'Assise d'Appello.

La domanda di iscrizione va inoltrata al Comune di residenza e va redatta in carta semplice con l'indicazione dei propri dati anagrafici e recapiti telefonici. Dalla domanda deve risultare il possesso dei seguenti requisiti indispensabili:

  • Età compresa tra i 30 e i 65 anni
  • Essere elettori iscritti nelle liste del Comune
  • Possedere almeno la licenza di scuola media secondaria di 1° grado - media inferiore (per le Corti d'Assise), o diploma di scuola secondaria di 2° grado - superiore (per le Corti d'Assise d'Appello)
  • Non esercitare professioni incompatibili (magistrati o addetti all'ordine giudiziario, appartenenti alle forze armate in attività di servizio, ministri di culto e religiosi di ogni ordine.

La richiesta in carta libera deve essere consegnata all'ufficio protocollo di questo comune allegando una fotocopia del documento d'identità. E' ammessa anche la presentazione per posta a via fax al n. 0426 71170 allegando sempre fotocopia di un documento di identità del richiedente.

La procedura di aggiornamento degli albi viene effettuata ogni due anni (anni dispari). Entro il 10 Settembre degli anni dispari il Sindaco trasmette al Tribunale di Rovigo gli elenchi contenenti le proposte delle nuove iscrizioni.
La Commissione istituita appositamente per l'occasione procede all'esame delle proposte e alla compilazione degli elenchi di aggiornamento che saranno pubblicati non più tardi del 15 novembre dello stesso anno all'Albo Pretorio del Comune. Entro il termine di 15 giorni dall'affissione i cittadini possono presentare ricorso direttamente alla Cancelleria del Tribunale.
Chi è iscritto in un altro Comune e si trasferisce ad Ariano viene iscritto d'ufficio senza la necessità di presentare ulteriore domanda. In casa di trasferimento in altro Comune o di perdita dei requisiti la cancellazione avviene d'ufficio.

FARE IL PRESIDENTE O LO SCRUTATORE DI SEGGIO

Per poter svolgere le funzioni di Presidente o di Scrutatore di seggio elettorali è necessario essere iscritti al relativo Albo. L'iscrizione avviene su domanda redatta in carta semplice su modulo prestampato disponibile presso l'ufficio elettorale e una volta accettata resta valida fino alla richiesta di cancellazione da parte dell'interessato. Entro il mese di Gennaio si procede all'iscrizione dei richiedenti nell'albo degli scrutatori e vengono proposti alla Corte d'Appello di Venezia i nominativi per l'iscrizione nell'Albo dei Presidenti di Seggio.
Requisiti per l'Albo dei Presidenti di Seggio: elettori del Comune di Ariano, Diploma di Scuola Media superiore di secondo grado, non aver superato il settantesimo anno di età alla data delle elezioni, non essere dipendenti del Ministero dell'Interno, Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti, non prestare servizio nelle Forze Armate, non essere medico provinciale, ufficiale sanitario o medico condotto, non essere segretario Comunale, né dipendente elettorale e di dichiarare di essere a conoscenza che tra le cause di incompatibilità e prevista anche quella di candidato alle elezioni. La domanda va fatta entro il mese di ottobre, in corrispondenza con la pubblicazione dello specifico avviso pubblico.

Requisiti per l'Albo degli Scrutatori: elettori del Comune di Ariano, di aver assolto gli obblighi scolastici, non aver superato il settantesimo anno di età alla data delle elezioni, non essere dipendenti del Ministero dell'Interno, Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti, non prestare servizio nelle Forze Armate, non essere medico provinciale, ufficiale sanitario o medico condotto, non essere segretario Comunale, né dipendente elettorale e di dichiarare di essere a conoscenza che tra le cause di incompatibilità e prevista anche quella di candidato alle elezioni. La domanda va fatta entro il mese di novembre, in corrispondenza con la pubblicazione dello specifico avviso pubblico.

In occasione delle consultazioni elettorali i Presidenti di Seggio sono nominati dalla Corte d'Appello di Venezia, gli scrutatori dell'Ufficiale Elettorale che procede, mediante sorteggio, anche alla redazione della graduatoria degli scrutatori supplenti. Le nomine dei titolari vengono notificate agli interessati. L'eventuale impedimento deve essere comunicato entro 48 ore dalla notifica.
 

UFFICIO LEVA

Provvede alla regolare tenuta delle liste di leva e dei ruoli matricolari

Tessera elettorale: che cosa è e a cosa serve

è il documento che permette, unitamente a un valido documento di identità, l'esercizio del diritto di voto, attestando la regolare iscrizione del cittadino nelle liste elettorali del comune di residenza. 
Essa contiene, oltre ai dati anagrafici dell'elettore, l'indicazione della sezione elettorale di appartenenza, della sede di votazione dove recarsi per esercitare il diritto di voto e l'indicazione dei collegi elettorali di appartenenza. 
La tessera elettorale reca inoltre diciotto spazi destinati all'apposizione del timbro da parte del Presidente del seggio elettorale all'atto della votazione. 
La tessera elettorale è inoltre indispensabile per ottenere le agevolazioni sul costo dei biglietti di viaggio in occasione delle votazioni.


E' un documento permanente e dovrà essere conservato con cura per poter esercitare il diritto di voto in occasioni di ogni elezione o referendum.

chi la rilascia
viene rilasciata dall'Ufficio Elettorale del Comune di Ariano nel Polesine.

come si fa per ottenerla:  
la tessera viene stampata al momento dell'iscrizione nelle liste elettorali del Comune e può essere ritirata presentandosi all'Ufficio Elettorale muniti di valido documento di identità. In occasione di consultazioni, le tessere giacenti, vengono consegnate da personale addetto direttamente al domicilio dell'elettore. 
E' possibile ritirare la tessera elettorale anche dei propri familiari.

durata e aggiornamento dei dati:
la tessera è valida fino all'esaurimento dei diciotto spazi destinati all'apposizione del timbro da parte del Presidente del seggio elettorale. All'esaurimento dei predetti  spazi, a seguito di domanda dell'interessato si procede al rinnovo della stessa. 
In caso di cambio di residenza in altro Comune la tessera dovrà essere consegnata al Comune di nuova residenza, ricevendone in cambio una nuova.

In caso di variazione dei dati riportati (cambio di indirizzo all'interno del Comune) i relativi aggiornamenti saranno inviati per posta su etichetta adesiva direttamente al domicilio dell'elettore.

In caso di smarrimento  l'elettore potrà richiederne un duplicato presso l'Ufficio Elettorale, previa domanda corredata da una dichiarazione di smarrimento.

in caso di deterioramento, con conseguente inutilizzabilità, verrà rilasciato un duplicato della tessera previa domanda e consegna dell'originale deteriorato.

normativa di riferimento:

  • T.U. 20 marzo 1967, n. 223 recante "Disciplina dell'elettorato attivo e della tenuta e revisione delle liste elettorali";
  • l. 25 maggio 1970, n. 147 recante "Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sull'iniziativa legislativa del popolo"; 
  • T.U 30 marzo 1957, n. 361 recante "Norme per la elezione della Camera dei Deputati";
  • l. 17 febbraio 1968, n. 108 recante "Norme per la elezione dei Consigli regionali delle Regioni a statuto normale", 
  • T.U. 16 maggio 1960, n. 570 recante "Norme per la composizione e la elezione degli organi delle Amministrazioni comunali", 
  • D.P.R. 8 settembre 2000, n. 299, recante "Regolamento concernente l'istituzione, le modalità di rilascio, l'aggiornamento e il rinnovo della tessera elettorale personale a carattere permanente, a norma dell'art. 13 della legge 30 aprile 1999, n. 120".

FACILITAZIONI PER I DISABILI

Trasporto al seggio:
Al fine di agevolare l'esercizio di voto per le persone disabili o con ridotta capacità motoria, l'Amministrazione comunale predisporra' un servizio di trasporto gratuito ai seggi.

Voto delle persone non deambulanti:
Gli elettori non deambulanti possono esercitare il diritto di voto nella propria sezione elettorale, oppure in altra sezione appartenente alla stessa circoscrizione amministrativa priva di barriere architettoniche, previa esibizione, unitamente alla tessera elettorale, di una attestazione medica rilasciata dall'Azienda U.S.L.
Questa attestazione è valida anche se rilasciata in precedenza per altri scopi, come pure è valida una copia della patente di guida speciale, purché dalla documentazione risulti l'impossibilità o la capacità gravemente ridotta di deambulazione.
Poiché l'attestazione deve essere trattenuta dal seggio, occorre premunirsi di una copia, anche non autentica, da consegnare al Presidente.

Voto assistito:
Gli elettori affetti da gravi infermità tali da non consentire l'autonoma espressione del diritto di voto possono essere accompagnati in cabina da una persona di fiducia esibendo al seggio un certificato di accompagnamento rilasciato dall'Azienda U.S.L..

Onde evitare di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione, dell'apposito certificato medico l'elettore ha la possibilità di presentare una richiesta, al Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, tendente ad ottenere l'annotazione permanente del diritto al voto assistito mediante apposizione, da parte dello stesso Comune, di apposito simbolo sulla tessera elettorale.

L'accompagnatore deve essere iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune della Repubblica e può esercitare tale compito solo per un invalido.

Voto domiciliare:
Gli elettori affetti da gravi infermità, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali possono richiedere di essere ammessi al voto nella predetta dimora.
Per esercitare tale diritto l'elettore deve far pervenire, al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali
è iscritto, non oltre il 15° giorno antecedente le elezioni una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimorano, indicandone il completo indirizzo.
Alla dichiarazione devono essere allegati:

  • Copia della tessera elettorale;
  • Certificato medico rilasciato dall'Azienda U.S.L. da cui risulti l'esistenza dell'infermità fisica tale da impedire l'elettore di recarsi al seggio;

Il voto verrà raccolto durante le ore in cui è aperta la votazione, dal Presidente dell'ufficio elettorale di sezione nella cui circoscrizione è ricompresa la dimora dell'elettore, con l'assistenza di uno scrutatore e del segretario.

Funzioni

Funzione dell'Ufficio Elettorale è di provvedere alla tenuta a all'aggiornamento degli elenchi degli elettori del Comune di Ariano nel Polesine, di rilasciare ai cittadini elettori le tessere elettorali necessarie per l'esercizio del diritto di voto, di assicurare l'aggiornamento degli albi dei presidenti e degli scrutatori di seggio elettorale. L'ufficio provvede anche all'aggiornamento degli albi dei Giudici Popolari di Corte d'assise e di Corte d'Assise d'Appello. Provvede, inoltre, al rilascio delle certificazioni nelle liste elettorali.


CONSULTAZIONI ELETTORALI

 
ELEZIONI PRECEDENTI

Data aggiornamento scheda

26/05/2014
Piazza Garibaldi, 1 - 45012 (RO) - Tel. 042671131 Fax 042671170
Codice Fiscale 00197150295
www.comune.arianonelpolesine.ro.it PEC protocollo.comune.arianonelpolesine.ro@pecveneto.it